Image
21/07/2017 23 Visualizzazioni

Investimenti per implementare il percorso tra San Giovanni Rotondo, San Marco, Monte e Manfredonia

VIA FRANCIGENA: IMPEGNO ECONOMICO DELLA PROVINCIA DI FOGGIA

Anche la Provincia di Foggia per eguagliare l'impegno economico della Regione Puglia sulla Via Francigena aggiunge pari importo di quello stanziato da Puglia Promozione nell'accordo firmato la scorsa settimana.

I primi 240 mila euro di Puglia Promozione andranno ad implementare il percorso che passa attraverso San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, Monte Sant'Angelo e Manfredonia.

I secondi 240 mila euro della Provincia andranno ad implementare il percorso già toccato nel 2013 che attraversa Faeto, Troia e Lucera ed a congiungerlo,da una parte, a San Severo e quindi a San Giovanni Rotondo e, dall'altra parte, a Celle San Vito fino a Cerignola. Ieri le prime firme importanti su questo secondo atto del disegno strategico seguito da ACF sulla scorta delle scelte del Presidente Francesco Miglio e dei Sindaci dei Comuni aderenti all'Associazione.

Oltre Presidente della Provincia hanno sottoscritto il protocollo anche il Sindaco di Troia, Cavalieri, il sub commissario prefettizio di Faeto ed il Presidente di ACF, Cusenza. Gli altri Comuni lo sottoscriveranno nei prossimi giorni.

Ora che le risorse economiche per implementare e mettere in sicurezza i percorsi sono state trovate e gli accordi sono stati sottoscritti da parte di tutti i Comuni interessati, interverranno i dirigenti ed i tecnici dell'insieme dei Comuni che andranno a far parte del tavolo tecnico costituito in Provincia è coordinato dall'architetto Stefano Biscotti, Dirigente del Settore Ambiente e Pianificazione del Territorio. Con lui ci saranno esperti del "Cammino", della storia e della cultura dei luoghi attraversati dalla Via Francigena ed anche i giovani che si sono formati al Master Accompagna per Esperti degli itinerari culturali Europei.

La segreteria di ACF, coordinata dal prof. Renato Di Gregorio, ora che il lavoro sul recupero del percorso è ben avviato, si prepara a riprendere i colloqui con le forze sociali del territorio attivati a partire da aprile del 2016.

Lo ha anticipato il Presidente di ACF, Gaetano Cusenza: " da aprile ad ottobre dello scorso anno abbiamo incontrato le Associazioni imprenditoriali, il mondo della Scuola, i Rettori dei Santuari e le altre Istituzioni. Ora contiamo di riprendere gli incontri e formulare assieme quei Protocolli d'intesa che consentano di tradurre "il percorso" in "sistema" di accoglienza culturale e di turismo esperenziale. Non solo! Considerato l'apprezzamento per la metodologia della Formazione-Intervento utilizzata, contiamo di invitare a breve i colleghi delle altre Province Pugliesi a Foggia e scambiare le reciproche esperienze, unitamente al dott. Aldo Patruno e con contributo dell'Assessore, Loredana Capone che ha applicato già più volte la medesima metodologia realizzando, per prima, la Rete degli Urp in provincia di Lecce e poi il primo progetto di E-Government italiano per le tre province pugliesi: Lecce, Taranto e Brindisi”.




Condividi sui Social