Image
10/05/2018 138 Visualizzazioni

Seconda giornata di Made in Puglia

SECONDA GIORNATA DI STARTUP A FOGGIA

La seconda giornata di “Made in Puglia”, il secondo cantiere tematico dell’intervento sperimentale promosso dall’Assessorato al Lavoro e alla Formazione della Regione Puglia, in collaborazione con Arti Puglia, ha avuto come protagonista assoluta l’innovazione applicata al settore agroalimentare.

Nella mattinata di oggi, infatti, si è tenuta la competizione tra le startup innovative giunte in Puglia dopo la call for proposal lanciata nelle scorse settimane. A vincere il confronto, dopo il contest di questa mattina, è stata la startup indiana Pando, ideatrice di un sistema di supporto digitale basato su sensori in grado di supportare le aziende agricole nei processi decisionali, raccogliendo ed elaborando dati ed informazioni utili alla crescita della produttività.

Tante le idee e le personalità provenienti da tutto il mondo a confronto in questa due giorni, all’interno dell’Università di Foggia. Molti gli spunti: dalle opportunità di qualificazione del capitale umano all’adeguamento del sistema dell’istruzione e della formazione pugliese, dalle nuove tecnologie all’utilizzo delle stesse nel comparto agricolo.

“Avere l’opportunità di mettere insieme personalità del mondo dell’agrifood, chiedendo ad istituzioni, ateneo foggiano, startupper e innovatori di confrontarsi e chiamarli a contaminarsi di intuizioni ed esperienze significa innescare un processo affascinante, che sono certo sarà utile per lo sviluppo della nostra regione. – fa sapere l’assessore con delega alla Formazione e al Lavoro della Regione Puglia, Sebastiano Leo. – Del resto, Incontrocorrente è un intervento sperimentale attraverso il quale ci aspettiamo di valutare le ricadute occupazionali e i percorsi di sviluppo possibili, cercando di disegnare scenari nuovi per la Puglia. Fin qui, - conclude Leo – possiamo dirci soddisfatti.”




Condividi sui Social