Image
14/11/2017 58 Visualizzazioni

A Cerignola. Il Questore lo chiude per trenta giorni

POLIZIA DI STATO CONTROLLA CIRCOLO PRIVATO

Nella giornata di ieri 13 novembre, Agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Cerignola hanno notificato il decreto del Questore della provincia di Foggia, Mario Della Cioppa, che ha sospeso, ai sensi dell’art.100 T.U.L.P.S., l’autorizzazione per giorni 30 (trenta) a carico di L. M., cerignolano, presidente e legale rappresentante del circolo privato denominato “JEUX SOINT FAIT”, ubicato in quel centro cittadino.


Nell’ambito dei servizi di controllo straordinario del territorio, che prevedono particolare attenzione ad esercizi pubblici e circoli privati, la predetta sede associativa, dall’aprile 2017, è stata controllata più volte dagli Agenti del locale Commissariato di P.S. Durante gli accessi, sono stati identificati, quali assidui frequentatori del citato sodalizio, numerosi pregiudicati per gravi reati, in particolare in materia di sostanze stupefacenti, reati contro la persona e contro il patrimonio, anche gravitanti nella criminalità organizzata del luogo, e quindi di notevole spessore criminale, tra i quali molti non risultati iscritti nel libro dei soci; il circolo in argomento, inoltre, non risulta essere associato ad alcun Ente riconosciuto dal Ministero dell’Interno, né svolge al suo interno nessuna attività di carattere ricreativo, sportiva, culturale e di promozione sociale, così come previsto dall’atto costitutivo ed accertato dal Commissariato di P.S. di Cerignola nel corso controlli ripetuti nel tempo. Peraltro, il circolo ha un’unica porta d’accesso, munita di sistema di videosorveglianza atto a monitorare l’ingresso dello stesso, con sistema elettrico di apertura e chiusura comandato dall’interno del locale.


Pertanto, dopo l’ultimo controllo di Polizia Amministrativa, avvenuto il 18.10.2017, è stata inviata al Questore di Foggia apposita informativa del Commissariato di P.S. di Cerignola con contestuale proposta di sospensione dell’autorizzazione, ritenendo che per le ragioni suesposte il circolo in questione rappresenti un concreto e gravissimo pericolo per l’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini. La proposta ha così seguito il suo iter e si è concretizzata nel decreto di sospensione.


Continua a restare alta l’attenzione della Polizia di Stato in questa Provincia e, in particolare, nella zona del basso Tavoliere visti i gravi episodi di reato che impongono un intervento di prevenzione dell’Autorità di P.S.; i controlli di Polizia Amministrativa continueranno senza sosta al fine di garantire la sicurezza dei cittadini.



Condividi sui Social