Image
14/09/2018 167 Visualizzazioni

Organizzato da Acli e associazione "Giovanni Panunzio"

MAFIA, ILLEGALITA' E CAPORALATO: UN INCONTRO PER LE MISURE DI CONTRASTO

Oggetto: MAFIA, FORME DI ECONOMIE ILLEGALI, CAPORALATO E CORRUZIONE IN CAPITANATA - UN INCONTRO PER DISCUTERNE E PROPORRE AZIONI CONCRETE DI CONTRASTO.

Commerci illegali, corruzione, caporalato e riduzione in schiavitù di fasce fragili di lavoratori, italiani o stranieri, omertà e violenza in Capitanata caratterizzano e avvantaggiano la mafia autoctona, nonostante le forti azioni di contrasto da parte di Forze dell'Ordine e Magistratura.

Accanto alla necessaria repressione penale, quindi, occorre intervenire nelle aree sociali più permeabili ai fenomeni mafiosi, con adeguati interventi di contrasto. Politica, imprenditoria, mass media, società civile: tutte e tutti sono chiamati a tali azioni, pena l'irrimediabile lesione alla nostra convivenza civile e pacifica, alla nostra democrazia e al nostro sviluppo economico.

A livello più generale, azioni incisive di carattere socio-culturale (in primis la lotta alla povertà e alla marginalità sociale), l'ampliamento delle tutele e dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, il contrasto alla corruzione e all'illegalità diffusa sono prassi altrettanto necessarie.

Questi temi saranno affrontati nel corso di un incontro pubblico organizzato dall'Associazione “Giovanni Panunzio – Eguaglianza Legalità Diritti” e dalle A.C.L.I. provinciali di Foggia, dal titolo “Giustizia, pace e legalità – La difesa della nostra democrazia”, che si terrà presso la sede A.C.L.I. “Fabio Carbone” in Foggia, Via Luigi Rovelli n. 48, 3° piano, il giorno 17 settembre 2018, alle ore 18.00.

Importante e variegato il parterre degli ospiti presenti, tutti provenienti da percorsi differenti tra loro, ma tutti in grado di fornire concreti contributi, in ordine alle finalità che gli organizzatori si sono prefissati.

Saranno, infatti, presenti: Leonardo Palmisano, sociologo, scrittore e Presidente della Cooperativa “Radici Future”, di recente oggetto di minacce per aver fortemente denunciato gli intrecci tra mafia foggiana e mafia nigeriana e internazionale, soprattutto con riferimento ai ghetti della nostra provincia; Antonio Russo, Consigliere di Presidenza nazionale A.C.L.I., con delega all'immigrazione e alla legalità, che torna nella sua città per discutere di rilevanti temi sociali; Mario Nero, il coraggioso testimone di giustizia nel caso dell'omicidio di Giovanni Panunzio, che torna nuovamente a Foggia, ove attendiamo ancora oggi un formale riconoscimento per il suo esempio civico; Michela Magnifico, giornalista di TeleFoggia, che da anni racconta le vicende di mafia in Capitanata e che porterà il suo contributo in ordine alla narrazione dell'illegalità e della violenza nel nostro territorio; Dimitri Lioi, Presidente dell'Associazione “Giovanni Panunzio – Eguaglianza Legalità Diritti”, che da qualche anno opera a Foggia nel campo dell'antimafia.

L'Associazione “Giovanni Panunzio – Eguaglianza Legalità Diritti” porterà il testimone di giustizia Mario Nero, suo socio onorario, anche a Bergamo, in un incontro pubblico, organizzato per raccontarne l'esempio e il coraggio, dal titolo “Testimoni di Giustizia, testimoni di libertà”, organizzato in collaborazione con il Comune di Bergamo e A.R.C.I. Bergamo il 25 settembre 2018.

Contro l'omertà e la passiva rassegnazione di troppi nostri concittadini, quindi, proponiamo azioni concrete ed esempi di valore.

Condividi sui Social