• Image
  • Image
  • Image
  • Image
06/09/2017 44 Visualizzazioni

Nell'ambito di un progetto di internazionalizzazione

IL LICEO LANZA SBARCA NEGLI STATI UNITI

Il Liceo Classico Lanza di Foggia sbarca negli Stati Uniti nell’ambito del progetto di internazionalizzazione che vede protagonista il polo umanistico cittadino, Lanza-Perugini.


Una delegazione, di studenti e docenti del Liceo classico, guidata dal Dirigente scolastico, prof. Giuseppe Trecca è partita il 31 agosto alla volta di Rhode Islands per il gemellaggio con la Johnston High School di Johnston.


Nella cittadina statunitense sarà sottoscritto l’accordo di gemellaggio che coinvolge anche il Comune di Panni e la Pannese society, promotrice dello scambio culturale. Il gemellaggio ha ricevuto anche il patrocinio morale del Comune di Foggia; il Dirigente, prof. Trecca leggerà, nel corso della cerimonia, una lettera del sindaco, Franco Landella indirizzata alla comunità scolastica e cittadina americana.


La stipula di accordo tra il Liceo classico V. Lanza e la Johnston High School di Johnston segue di qualche mese la visita di una delegazione di studenti americani che sono stati ospiti di famiglie di studenti del Lanza. Lo scambio culturale e l’accoglienza ricevuta dalla delegazione della Johnston High School è stata sottolineata, al loro rientro degli USA, dalla deputata Deb Fellela nel corso di una seduta della House of Representatives.


Nella prospettiva di una crescente internazionalizzazione della scuola, l’Istituto Lanza-Perugini con la sua consolidata tradizione ed esperienza, ha aderito negli anni alle iniziative e ai progetti avviati dal MIUR, ai bandi messi in campo dalla Regione Puglia e ha aderito sia al progetto eduChange. Inoltre la nostra scuola fa parte della rete Intercultura.


Oltre alla delegazione che partirà per gli USA, attualmente sono impegnati all’estero, a Londra e Malta, per un viaggio studio di alternanza scuola-lavoro 30 studenti dei licei Lanza e Perugini partiti il 20 agosto e che rientreranno in Italia a metà settembre.


Condividi sui Social