Image
26/06/2018 6078 Visualizzazioni

Slitta la decisione del Tribunale Federale: entro lunedì il giudizio di primo grado

I SANNELLA NON SI FERMANO: STIPENDI PAGATI, RISPETTATE LE SCADENZE COVISOC

La buona notizia che fa respirare il Foggia e contemporaneamente dona uno squarcio di serenità è l’accoglimento della sospensiva sulla mutualità: per ora tutto congelato, il 6 di luglio il Tribunale Federale Nazionale prenderà una decisione definitiva. La storia è nota: ballano 2 milioni e 200 mila euro, soldi relativi ai contributi elargiti ai club. La decisione maturata ieri pomeriggio dal Tribunale Federale Nazionale ha ridato nuova fiducia ed entusiasmo a Franco e Fedele Sannella, prova ne è che stamane la proprietà ha provveduto a far partire i bonifici per saldare gli emolumenti a tutto maggio a dipendenti, collaboratori e tesserati. Scuciti altri due milioni di euro e rispettata la scadenza imposta dalla Covisoc, adempimenti fondamentali ai fini dell’iscrizione al campionato. Che sarà perfezionata entro il prossimo 30 di giugno ma sulla quale non si nutre alcun dubbio: ancora una volta Franco e Fedele Sannella hanno fatto il loro, dimostrando amore incondizionato ai colori rossoneri.

PROCESSO SPORTIVO – Si attende ora con ansia il giudizio di primo grado del Tribunale Federale Nazionale, chiamato ad accogliere o meno la richiesta formulata dalla Procura Federale, che venerdì scorso chiese per il Foggia la retrocessione a causa di illeciti amministrativi. La decisione, vista la delicatezza e l’elevato numero dei deferimenti (per ognuno dei quali andranno poi verbalizzate le motivazioni dei provvedimenti) slitterà di qualche giorno. Entro lunedì prossimo, in ogni caso, il Tribunale Federale Nazionale emetterà la sentenza di primo grado, eventualmente appellabile dal Foggia e dalla stessa Procura Federale.

Condividi sui Social