Image
12/03/2018 431 Visualizzazioni

Gli errori arbitrali di Perugia sono gli ultimi di una lunga serie...

FOGGIA, FATTI SENTIRE!

Due giorni non sono bastati a sbollire la rabbia: brucia ancora la sconfitta di Perugia, maturata dopo una gara condotta in lungo ed in largo e decisamente “viziata” dai madornali errori arbitrali del signor Pillitteri di Palermo. Un nome che a Foggia ricorderanno a lungo: due rigori evidenti negati ai rossoneri, uno molto più che generoso accordato al Perugia ed una condotta di gara che in generale ha lasciato molto a desiderare. Obiettivamente non è nemmeno la prima volta in cui il Foggia si trova a recriminare per scelte che lo hanno danneggiato: chi non ricorda, per esempio, il rigore concesso allo stesso Perugia nella sfida di andata allo Zaccheria? Il tuffo del nord coreano Han è ancora ben impresso nella memoria dei più. Per non parlare del recente rigore regalato al Brescia: altro tuffo da piscina di Torregrossa e penalty trasformato da Caracciolo che risultò decisivo nella vittoria delle Rondinelle alla Zaccheria. Bene farebbe il club, a questo punto, a far sentire la propria voce: il Foggia è oltretutto ben rappresentato in Lega e una levata di scudi per pretendere regolarità e rispetto non sarebbe cosa sbagliata. Ci si interroga, oltretutto, sul perché la Var non sia stata introdotta anche in B: garantirebbe quantomeno un pizzico di garanzia in più. E non sarebbe affatto male...Ecco probabilmente le società non sbaglierebbero se decidessero di intraprendere questa battaglia: Var anche in B, dove gli interessi in ballo non sono da meno a quelli della massima serie. Per una volta, che si smetta di litigare per diritti televisivi e poltrone. D’altronde la regolarità di un campionato in cui andrebbe unicamente premiato il più forte è cosa che dovrebbe trovare tutti d’accordo.

Condividi sui Social