Image
15/05/2018 1484 Visualizzazioni

Nelle prossime settimane club e tesserati saranno coinvolti nel processo sportivo

FOGGIA CALCIO: SCATTANO UFFICIALMENTE I DEFERIMENTI, ECCO L'ELENCO

Scattano i deferimenti per una quarantina tra calciatori, tesserati e dirigenti del Foggia Calcio.

Nella giornata di oggi il Procuratore Federale ed il Procuratore Federale Aggiunto, esaminati gli atti di indagine posti in essere dalla Procura della Repubblica di Milano ed espletata l’attività istruttoria in sede disciplinare, ha deferito al Tribunale Federale Nazionale il Foggia Calcio per responsabilità oggettiva e diretta, quest’ultima unicamente in capo a Lucio Fares, in qualità di presidente.

Sono in totale 37 i deferiti: come detto per responsabilità diretta il Foggia Calcio ai sensi dell’articolo 4 comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva, per i comportamenti posti in essere dal presidente, Lucio Fares. La società rossonera viene deferita anche per responsabilità oggettiva, ai sensi dell’articolo 4, comma 2, del codice di Giustizia Sportiva. I deferimenti sono scattati per Massimo Ruggiero Curci, Nicola Curci, Fedele Sannella, Franco Sannella, Roberto Pierre Jean Delli Santi, Gianluca Ursitti, Giusepppe Di Bari e per i calciatori Sarno, Vacca, Iemmello, Chiricò, Tito, Agnelli, Gerbo, Martinelli, Guarna, Floriano, Empereur, Narciso, Angelo, Lanzaro, Arcidiacono, Tarolli, Agostinone, Padovan, Sainz Maza, Quinto, Sanchez, Agazzi; deferiti anche i tecnici De Zerbi, Possanzini e i collaboratori Teresa, Marcattili, Cannas e Smargiassi.

Il deferimento anticipa di fatto quello che sarà il processo sportivo, col Foggia e i tesserati deferiti chiamati a comparire davanti al Tribunale Federale: il club rossonero è accusato di aver pagato parte dei compensi in nero ai tesserati. La società, in caso di condanna, rischia un’ammenda e qualche punto di penalizzazione. Calciatori e tecnici, invece, qualora venissero accertate le contestazioni, sono a rischio squalifica.

Condividi sui Social