Image
22/06/2018 971 Visualizzazioni

I tempi della programmazione rischiano di dilatarsi

FOGGIA CALCIO, ORA IL FUTURO E' UN REBUS

Ed ora, cosa succede? Già, al di là di quelle che saranno le decisioni nei prossimi gradi di giudizio una cosa è certa: la mazzata influirà sui tempi della programmazione. Perché se fino a ieri sembrava ormai definita la scelta del nuovo allenatore, con un’intesa di massima trovata con Massimiliano Oddo, adesso tutto potrebbe essere rimesso in discussione. E di conseguenza tutto potrebbe finire per saltare o per slittare. Al momento siamo fermi alla richiesta della procura federale, entro mercoledì arriverà, insieme alle motivazioni, la sentenza del tribunale federale nazionale. E la decisione del TFN il Foggia potrà appellarla nel secondo grado di giudizio ed eventualmente nel terzo. I tempi? Dalla sentenza del tribunale federale nazionale il Foggia ha una decina di giorni, o poco più, per presentare il ricorso alla Corte Federale di Appello. A lume di naso le idee più chiare sulle decisioni finali si avranno probabilmente non prima della seconda metà di luglio, ovvero a ritiro precampionato ormai cominciato. Arduo è ora il compito che attende società e direttore sportivo: come muoversi? Come fare mercato? Come scegliere l’allenatore? E soprattutto chi avrà voglia di dire sì al Foggia in una situazione così incerta? Domande che troveranno risposte solo nei giorni a venire...

Condividi sui Social