Image
19/02/2019 191 Visualizzazioni

"Toninelli ci dia il nulla osta per il Gino Lisa"

EMILIANO PRONTO PER LA GUERRA

Il Presidente della Regione, Michele Emiliano, va giù duro contro il Ministro delle infrastrutture e dei Trasporti, Danilo Toninelli, accusandolo di reato, in caso di mancato lascia passare per l’avvio dei lavori nell’aeroporto foggiano. Ieri al Gino Lisa, durante la conferenza stampa, Emiliano coglie l’opportunità per far passare un messaggio di malizia. Il piano per i lavori dell’allungamento della pista per l’aeroporto è perfetto, ma il Ministro Toninelli ha chiesto dei “chiarimenti” prima di concedere il nulla osta per il Sieg (autorizzazione ai voli di stato). Qualcuno, non solo Emiliano, vede in questo temporeggiamento la volontà dei 5 stelle di non fornire, con la questione Gino Lisa, un enorme assist, al Presidente della Regione, per le elezioni europee e amministrative di maggio. Tanto più perché nel 2020 si voterà per le regionali. Dunque il tema Gino Lisa sta prendendo fuoco. Un'altra problematica susciterà una volta terminati i lavori, quando l’aeroporto sarà attivo, cosa si farà con i voli di linea? Chi investirà sul Gino Lisa? Domande a cui Michele Emilano risponde così “Il Gino Lisa sarà l’unico aeroporto di Puglia che non avrà necessità di bilancio in pareggio proprio grazie al Sieg, un privilegio assoluto. C'è un piano per quando la pista sarà allungata, agevoleremo anche l’arrivo di nuove compagnie, di certo però non potremo obbligarle a venire. Sono comunque investimenti privati”. Si attende ora la risposta di Toninelli, dopo la richiesta di osservazioni e chiarimenti sul rilascio del Sieg, risalente al 12 di febbraio.

Condividi sui Social