Image
07/02/2018 164 Visualizzazioni

Il mandato di pagamento è stato lavorato il 5 febbraio. Da lunedì l'erogazione del contributo

CANONI DI LOCAZIONE  COMUNE DI FOGGIA: NUOVA REPLICA DELLA REGIONE PUGLIA

“Dinanzi ai bisogni reali dei cittadini non devono esserci strumentalizzazioni né tantomeno fraintendimenti. Il Comune di Foggia ha già ottenuto la prima tranche di finanziamento e pertanto nulla impedisce all’amministrazione locale di erogare i primi contributi ai nuclei familiari risultati beneficiari”.

Lo dichiarano gli assessori regionali alle Politiche Abitative e al Bilancio della Regione Puglia intervenendo sui ritardi denunciati dalle famiglie residenti a Foggia nell’erogazione dei contributi a sostegno dei canoni di locazione.

“Vogliamo ancora una volta ricordare – sottolineano gli assessori – che con determina dirigenziale (la numero 346 del 5 dicembre 2017) gli uffici regionali hanno già provveduto alla liquidazione di 455.681,16 euro in favore del Comune di Foggia e relativi alla prima tranche di finanziamento. Quindi, in questi due mesi, il Comune avrebbe potuto, viste le pressanti e legittime richieste dei beneficiari, erogare le prime somme scorrendo la graduatoria e seguendo l’esempio di altre amministrazioni locali pugliesi”.

“Occorre anche ricordare – aggiungono gli assessori – che ai sensi della legge regionale n. 431/98 è prevista una seconda tranche di finanziamenti in favore dei Comuni che cofinanziano l’intervento in misura pari almeno al 20 per cento dell’importo loro attributo. Bene, in questa seconda fase il Comune di Foggia risulta beneficiario di una ulteriore tranche per premialità di 282.929,82 euro a copertura dell’ammontare complessivo delle risorse per i canoni di locazione, il cui trasferimento è stato oggetto di una determina dirigenziale del 30 gennaio, con mandato di pagamento telematico lavorato il 5 febbraio scorso, da domani, giovedì 8 febbraio, alla tesoreria regionale”.

“È il ritardo accumulato dagli stessi uffici del Comune di Foggia nel trasmettere la documentazione di legge ad aver bloccato le procedure relative alla premialità – precisano i due assessori – e comunque, nulla vietava ai Comuni interessati di anticipare le risorse con fondi propri e di recuperarli con successive partite di giro da parte della Regione Puglia”.

“Sulle Politiche Abitative – concludono – l’attenzione della Regione è altissima. Non a caso abbiamo previsto ben 15 milioni di euro per permettere ai Comuni di far fronte ai contributi sui canoni di locazione, alla luce delle sempre più numerose richieste che ogni giorno giungono nei nostri uffici”.








Condividi sui Social